Frittata di porri e cipolle

Ricette / Proteine

Frittata di porri e cipolle

Ingredienti per 4 persone: 2 porri o 3 cipolle di media grandezza, 250 g di farina di ceci, 500 ml di acqua gasata, olio extravergine di oliva, salsa di soia, sale marino integrale, kelp o altra alga in polvere. L'alga serve a prevenire il gonfiore intestinale che i ceci possono altrimenti provocare.

Eliminate la porzione superiore più coriacea della parte verde dei porri e la parte inferiore con le radici, se necessario eliminate anche lo strato esterno più rovinato, quindi lavateli incidendoli nel senso della lunghezza a partire da due cm dalla parte con le radici e facendovi scorrere l'acqua corrente, sciacquando così via anche la terra che potrebbe esserci all'interno tra le foglie. Affettate i porri mondati a rondelle sottili. In una padella scaldate l'olio e fate saltare i porri per 2-3 minuti a fiamma vivace, poi aggiungete un poco di acqua, abbassate la fiamma e cuocete coperto. Quando i porri sono teneri conditeli con la salsa di soia e toglieteli dal fuoco. Se preferite usare le cipolle le taglierete a fettine sottili e seguirete lo stesso procedimento per la cottura. Setacciate la farina di ceci in una ciotola, mettete un pizzico di alga in polvere e uno di sale e aggiungete l'acqua gasata lavorando con una frusta fino ad ottenere una crema fluida, ma non troppo liquida; unite i porri o le cipolle con il loro liquido di cottura e amalgamate. L'acqua gasata aiuta a rendere il composto più morbido. In una padella pulita fate scaldare l'olio, quando è ben caldo versate parte del composto e distribuitelo uniformemente per uno spessore di circa mezzo centimetro. Cuocete la frittata da una parte a fiamma vivace e, aiutandovi con un coperchio, rivoltatela e proseguite la cottura. Perché sia cotta deve essersi formata una crosticina dorata. Ripetete l'operazione fino ad esaurire il composto (con le dosi indicate dovreste ottenere quattro frittate) e servite.
Questa è la ricetta base, naturalmente potete sbizzarrirvi con le verdure che preferite, dai classici spinaci o zucchini fino alle erbe selvatiche come luppolo, silene o ortica quando è la stagione, ripassate sempre tutto in padella prima di unire alla frittata.

« Torna all'indice delle ricette